CHANEL: RICONOSCERE UN FALSO

L'idea di scrivere un articolo e una guida sulla Maison Chanel mi è venuta in mente qualche mese fa mentre soggiornavo con la mia amica Alessia a Santa Margherita Ligure. In quel mese trascorso a lavorare al mare Alessia mi ha confessato il suo sogno di poter un giorno tenere tra le mani una Chanel 2.55. Questa borsa è probabilmente la più desiderata al mondo anche se vi devo confessare che a me non dice molto. Forse perché è talmente famosa che a vederla così tanto in giro mi ha stufato, chi lo sa. In ogni caso ogni volta che qualcuno nomina la nota Maison a me come prima cosa viene in mente la 2.55, successivamente gli iconici tailleur e solo dopo Coco e Karl Lagerfeld. Ritornando ai discorsi con la mia amica, Alessia mi ha chiesto quanto fosse abbordabile una Chanel 2.55 vintage o second hand, la mia risposta è stata POCO! Nonostante il prezzo si riduca comprandola usata, la Chanel 2.55 è un pezzo talmente iconico che col tempo tende a salire di valore. Questo perché il design della Chanel 2.55 del 1955 ideata da Coco è leggermente diverso da quello delle 2.55 riproposte nel 2005 da Karl Lagerfeld. In ogni caso oggi non mi voglio soffermare sul design o sui prezzi bensì su come come riconoscere un falso. Se mi seguite sapete bene che non sono un esperta di marchi di lusso, ogni brand ha delle specifiche caratteristiche a cui fare attenzione per riconoscere un originale da un falso e chi ne è esperto ha fatto lunghi studi a riguardo. Le informazioni che trovate qua di seguito mi sono state gentilmente concesse all'utilizzo da fairbag.it un sito che permette di affittare borse di marca. Sul loro profilo instagram @fairbag.it potete trovare tantissime stories in evidenza sotto il nome di #fightfake sull'argomento. Vi riporto per punti quello che viene detto su come riconoscere una vera Chanel:

  1. IL LOGO. Il logo con la doppia C è sempre uguale: in alto la C di destra sovrasta quella di sinistra mentre in basso la C di sinistra "passa sopra" a quella di destra.

  2. LA DUST BAG. La dust bag Chanel ha un logo nitido, perfettamente centrato e fedele al font originale. Nei falsi il logo è sbiadito, allungato e non centrato. Anche un tessuto leggero e di bassa qualità può aiutarvi a distinguere un falso.

  3. IL NUMERO DI SERIE. Chanel non usa numeri di serie a nove cifre ma sempre minori, fate quindi attenzione alla quantità di cifre presenti.

  4. IL CERTIFICATO DI AUTENTICITà. Il numero di serie del certificato deve essere uguale a quello all'interno della borsa. La carta di autenticità originale non ha effetti olografici ma è lucida e ha lo stesso peso di una carta di credito. Infine il numero di serie è sempre inciso e mai stampato sul retro.

  5. LA CATENA. La catena deve essere pesante, ben saldata e non deve "ballare" facilmente. Nei falsi è spesso leggera e presenta dei difetti fra gli anelli.

  6. IL COLORE DELLA SCRITTA INTERNA. All'interno della borsa si trova sempre la scritta Chanel che ha lo stesso colore della doppia C esterna. Se la chiusura è oro allora la scritta deve essere oro, se invece la chiusura è argento la scritta interna deve essere argento.

  7. L'EFFETTO TRAPUNTATO. La trapuntatura (quilting) deve essere perfetta: ogni quadratino è sempre allineato a quello sopra, man mano si forma un reticolato perfettamente simmetrico.

  8. LE CUCITURE. Le borse originali hanno sempre un altissimo numero di cuciture per centimetro per prevenire l'effetto cuscinetto della pelle e tenerla ben tirata. Rigonfiamenti e poche cuciture all'interno dei quadrati trapuntati sono indicazioni di una falsificazione.

Nella sezione guide della mia pagina instagram trovate un elenco di rivenditori di Chanel, dalle borse all'abbigliamento.


Vi lascio inoltre un paio di link interessanti:


  • Kern1 Store è un sito olandese dedicato alla vendita di giacche Chanel in cui potete trovare una sezione stories ideata per raccontare della Maison: Kern1 stories


  • HandBag Clinic è un negozio di borse di lusso con varie sedi in Inghilterra, su YouTube pubblica dei video in cui i suoi esperti mettono a nuovo borse vintage, salvandole. Il video che vi linko mostra la riparazione di una Chanel vintage: HandBag Clinic - Chanel


L'articolo termina qui ma se la vostra sete di Chanel non è ancora finita fatemelo sapere e farò in modo di organizzare altri articoli a riguardo dedicati questa volta alla storia della Maison e al cambiamento del design nelle 2.55.

267 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti