LETTERA DELL’EDITORE

Maertens Milano

Anno II, N I

Quattordici gennaio duemilaventuno

FACCIAMO LA RIVOLUZIONE?. É un invito al cambiamento. Quando Maertens Milano è nato, il 14 gennaio 2019, le sue intenzioni non erano ben definite. Per dirla meglio le idee di fondo c’erano, trovare appassionati di vintage con cui condividere nuovi posti, dare visibilità ai negozi di seconda mano ed aiutare persone ad avvicinarsi a questa realtà. Ma come ogni progetto emergente solo col tempo ha potuto realizzarsi. Ha continuato ad evolversi e a cambiare, ad aggiornarsi ed aggiornare. Ed io stessa, grazie a Maertens, sono cambiata. Quando ho iniziato a comprare vintage l’ho fatto per stile, per sentirmi unica, per esprimermi al meglio. Solo dopo, col tempo, ma soprattutto con Maertens, è arrivata la consapevolezza. Ho passato anni a comprare compulsivamente, ad abusare dei prezzi bassi, a consumare senza sosta. Non è che non mi facessi domande ma le facevo sbagliate. Oggi, quattordici gennaio duemilaventuno, io ho la consapevolezza: ho letto, ho studiato, ho imparato. Oggi, non ci sono scuse. Non si può non sapere, si può scegliere di non guardare, fare finta che non stia succedendo nulla, puoi non avere i dettagli ma è impossibile non sapere cosa sta succedendo. Il 2020 è stato un anno complesso. L’emergenza sanitaria ha costretto la popolazione mondiale a numerosi cambiamenti. La moda non ne è stata esente. Riportando le parole di Vogue Italia “Lo stallo economico causato dal Covid-19 e la spinta eco-consapevole dei Millennials e della Generazione Z hanno portato l’industria della moda allo studio di ogni nuovo possibile scenario”. Non a caso secondo l’annuale report del sito inglese Thred Up è la generazione Z, a cui appartengono le persone nate tra il 1997 e il 2010, quella più propensa alla sostenibilità nonché la maggior acquirente di moda di seconda mano. Vogue Italia riporta anche un dato importante proveniente da una ricerca della Bolton Consulting Group, l’80% dei Millennials e della Generazione Z prova disagio a comprare fast fashion e mangiare junk food, lo stesso fenomeno viene evidenziato da Thred Up. Maertens Milano vuole quindi invitarvi a riflettere e a cambiare, a promuovere la rivoluzione nella moda. Prendete questo sito come un magazine dedicato al vintage e alla sostenibilità, parliamone per dare consigli e risolvere quesiti, percorriamo Milano attraverso i suoi negozi e incontriamo persone, perchè la rivoluzione non si fa da soli.

 

PORTIAMO IL PASSATO NEL FUTURO. 

Cecilia Cottafavi

Persone

Contatti

FAQ

Segui Maertens Milano

su tutti i suoi canali

  • Instagram
  • Mapstr
  • Spotify
  • Depop

Copyright 2021 Maertens Milano All Rights Reserved | Creato con ❤️ e ☕ da Marco Suriano