MODEL Francesca Boni

PHOTO Edoardo Anastasio

STYLIST Cecilia Cottafavi

TEXT Cecilia Cottafavi

 FRANCESCA BONI

Questo mese, che segna il passaggio dall’inverno alla primavera, abbiamo deciso di dedicare l’editoriale ad una persona che potesse rappresentare la rinascita della natura nell’ambiente urbano.  

Francesca Boni, classe 1999, è originaria di una piccola città alle porte di Bologna dove è cresciuta immersa nella natura tra alberi e animali. Da qualche anno risiede a Milano dove oltre a studiare lavora per la sostenibilità ambientale, si occupa nello specifico di moda etica attraverso la piattaforma di sua creazione Il vestito verde

Visto il periodo di chiusure e la già gran notorietà del sito, abbiamo deciso di chiedere a Francesca di consigliarci qualche lettura e visione sull’argomento sostenibilità e di lasciare che siamo le immagini a parlare di lei.

Letture

 

  • Fashion industry 2030, Francesca Romana Rinaldi. Francesca indica questo libro come la propria “Bibbia” in materia di moda sostenibile. É un manuale tecnico in inglese adatto specialmente a persone curiose che hanno già un’idea sulla moda sostenibile.

  • Let my people go surfing. La filosofia di un imprenditore ribelle, Yvon Chouinard. Storia della nascita di Patagonia, primo brand sostenibile al mondo. É una lettura non tecnica adatta a chi ama le belle storie ma allo stesso tempo vuole conoscere un modo per fare impresa che tenga in equilibrio lavoro e vita.  

 

Visioni

 

  • The true cost. Documentario sul fast fashion di grande impatto emotivo. Francesca lo ha visto la prima volta nel 2017 ed è dopo questa visione che decide di aprire un gruppo facebook per dare voce agli interessati di moda sostenibile in Italia, creando così una community di scambio di informazioni a riguardo.    Nel 2019, grazie ad una campagna di crowdfunding, Francesca riesce ad evolvere il gruppo facebook nel sito de Il vestito verde. Fun fact: tra i commentatori della community di facebook c’era anche Silvia Stella Osella.

  • Before the flood. Punto di non ritorno. Documentario sul cambiamento climatico prodotto da Leonardo di Caprio in collaborazione con National Geographic

QUESTO SERVIZIO é STATO INTERAMENTE REALIZZATO CON ABITI E ACCESSORI VINTAGE E DI SECONDA MANO.

 

In apertura. Giacca scamosciata rossa e vestito fantasia di Archetipo Milano.

A seguire. Camicia e pantalone sartoriali blu e porta documenti Armani di Archetipo MIlano. Scarpe kitten arlecchino dall'archivio della stylist.

TUTTI I CAPI UTILIZZATI PROVENIENTI DA UN NEGOZIO SONO DISPONIBILI ALLA VENDITA PRESSO IL NEGOZIO IN QUESTIONE,

Cecilia Cottafavi

Persone

Contatti

FAQ

Segui Maertens Milano

su tutti i suoi canali

  • Instagram
  • Mapstr
  • Spotify
  • Depop

Copyright 2021 Maertens Milano All Rights Reserved | Creato con ❤️ e ☕ da Marco Suriano